67° Concorso Polifonico Internazionale Guido d’Arezzo, 31° Gran Premio europeo di Canto Corale

Modulo Iscrizione 36° Concorso Polifonico Nazioanle
12 Giugno 2019
36° Concorso Polifonico Nazionale Guido d’Arezzo 2019
29 Ottobre 2019

Da un idea partorita dalla Direzione artistica del concorso Polifonico di Arezzo, subito recepita dal corrispondente concorso francese, il Florilège Vocal de Tours e dal concorso di Debrecen (Ungheria) e successivamente anche da quelli di Varna (Bulgaria), Tolosa (Paesi Baschi/Spagna) e Gorizia, nasce nel 1988 il Gran Premio Europeo di Canto Corale (European Grand Prix for Choral Singing), inaugurato ad Arezzo l’anno successivo con la sua prima edizione.
Il concorso si stabilizzerà poi, nel 2008, con il ritiro di Gorizia e l’ingresso del concorso di Maribor
(Slovenia).
Dal 1989, ogni anno, a turno in ciascuna delle sedi dei suddetti concorsi, ha avuto dunque svolgimento il Gran Premio Europeo di Canto Corale, una competizione riservata ai cori vincitori, nell’anno precedente, del massimo premio delle manifestazioni del circuito.

L’edizione di quest’anno, la 31a, avrà Arezzo come sede nell’ambito del 67° Concorso Polifonico Internazionale.
Nella giornata di sabato 24 agosto 2019 i cinque cori laureati nel 2018 si affronteranno in un certamen ai massimi livelli nella splendida Chiesa di Santa Maria della Pieve, di fronte ad una giuria di prestigio internazionale e alla presenza dei rappresentanti dei concorsi aderenti all’iniziativa.
I cori concorrenti saranno i seguenti:
– Imusicapella chamber Choir, proveniente dalle Filippine, vincitore del concorso di Varna
– University of the Philippines singing Ambassadors, anch’esso filippino, vincitore del concorso di Arezzo
– Somnium Ensemble, finlandese, vincitore del concorso di Tours
– He University of Huston Concert Chorale, proveniente dallo Stato Americano del Texsas, vincitore del concorso di Debrecen
– Youth Choir Kamēr, proveniente dalla Lettonia, vincitore del concorso di Tolosa (Spagna)

La Giuria che assolverà al difficile compito di premiare il migliore fra questi superlativi complessi corali sarà composta dai maestri Mikael Wedar, Alexander Vatsek, Stojan Kuret, Mauro Marchetti, Mario Mora, Stephen Connolly, Sofi Jeanin.

L’European Grad Prix sarà preceduto nei giorni 22 e 23 agosto, dal consueto concorso polifonico internazionale, giunto alla sua 67a edizione, che riproporrà come ogni anno, una serie di eventi concorsuali e concertistici da parte di complessi corali provenienti da 9 paesi europei: Italia, Ucraina, Estonia, Ungheria, Polonia, Norvegia e Bulgaria, nonché dalla Russia e dall’ Indonesia.

Le giornate del concorso saranno precedute e integrate da ulteriori eventi quali masterclasses della Scuola di alta formazione per direttori di coro della Fondazione Guido d’Arezzo, da convegni e tavole rotonde su argomenti di carattere musicologico riguardanti in particolare il mondo della polifonia e altri eventi musicali, anche assai lontani dal mondo particolare della musica strettamente polifonica e classica, rivolti ad un pubblico più vasto.

 

Download Libretto:

Libretto Polifonico 2019